I laghi del nord Piemonte

L'ELEGANZA E IL FASCINO

> L’atmosfera che si respira attorno al Lago Maggiore, al Lago D’Orta e nei borghi arrampicati sulle montagne che li circondano è difficilmente riproducibile altrove. Permettendovi di assaporare il romanticismo che impreziosisce le sponde di questi laghi, vi faremo conoscere le realtà più curiose e gli scorci meno noti, la gastronomia di un territorio singolare che abbina i sapori di montagna alla qualità del pescato d’acqua dolce. Infine, poco aldilà della cornice dei laghi, vi presenteremo Biella, città portabandiera dell’arte contemporanea italiana, e le sue suggestive valli alpine.

POTREBBE INTERESSARTI

JO-IN Cioccolato

DETTAGLI DEL TOUR

1° giorno

Arrivo in zona laghi (dall’aeroporto di Torino o dagli aeroporti di Milano) e sistemazione in hotel.
Sulle rive del Lago Maggiore – Una biforcuta lingua d’acqua al confine fra Lombardia, Canton Ticino e Piemonte, è da tempo tra le destinazioni predilette dei viaggi in Italia. Il Lago Maggiore, soprattutto nella sua sponda piemontese, offre paesaggi unici sospesi tra la tranquillità del suo specchio d’acqua e l’imponenza delle montagne che lo circondano. Per iniziare questo tour godetevi quindi la visita di Arona e di Stresa, lasciandovi rapire dalla bellezza del lungolago o dall’incanto dei bacini fioriti di queste due eleganti e curate cittadine.

 

A cena, nell’accogliente cornice di un ristorante della zona, vi presenteremo la gastronomia di questa regione di confine dove le tradizioni si mescolano e si contaminano: la Gorgonzola Dop, formaggio vaccino erborinato, sarà il protagonista di uno speciale menu riservato per voi.

2° giorno

L’Isola dei Pescatori – Le Isole Borromee sono un vero gioiello paesaggistico e, solo navigando sulle acque del Lago Maggiore, se ne possono assaporare le bellezze. L’unica di queste isole ad essere ancora oggi abitata è quella dei Pescatori. Qui il tempo sembra essersi fermato ed è possibile, in un contesto di eleganza e di indubbia vocazione turistica, trascorrere una mattinata in compagnia di un esperto del luogo, per scoprire i segreti del lago. La tarda mattinata è anche il momento migliore per un giro tra banchetti e souvenirs.

 

Per pranzo vi possiamo consigliare i posti dove siamo certi che anche il nostro pescatore andrebbe a mangiare orientandovi sui quei ristoranti attenti a inserire, tra le loro proposte, le intriganti e originali ricette con il pescato del lago.

 

Un po’ di romanticismo – Il Monte Mottarone separa il Lago Maggiore dal più piccolo e intimo Lago D’Orta il cui nome si deve a Orta San Giulio, deliziosa località del lungolago caratterizzata da un’atmosfera romantica e suggestiva. Luogo di ritrovo di artisti e intellettuali, il piccolo centro si presta a una gradevole passeggiata tra i suoi vicoli. Non perdetevi, infine, il piacere di raggiungere l’Isola di San Giulio situata proprio nel mezzo del Lago D’Orta a 400 metri dalla riva: quasi interamente occupata da un’abbazia benedettina, si lascia percorrere ed amare come un’oasi di silenzio e bellezza.

 

In serata vi lasciamo la possibilità di scegliere quale posto preferite per cenare nell’ampia proposta di ristoranti e pizzerie nei pressi dell’hotel.

3° giorno

L’arte contemporanea biellese – Con un breve spostamento si raggiunge Biella. La città, nei cui pressi si trovano luoghi di notevole importanza religiosa e artistica come il Santuario di Oropa e i Sacri Monti, è infatti sede storica di produzione della birra a marchio italiano Menabrea, costituisce un polo importante per l’industria tessile di qualità, vanta un imponente patrimonio di archeologia industriale e, infine, possiede un caratteristico centro storico detto “Piazzo”: un susseguirsi di vie e piazze al ritmo di eleganti e antichi portici.Biella però, è soprattutto l’emblema di una vocazione per l’arte contemporanea che il Piemonte ha sempre dimostrato di possedere: nel complesso di un ex manifattura laniera, sulle sponde del torrente Cervo, è nata nel 1988 la Fondazione Pistoletto, laboratorio culturale legato a uno dei maggiori esponenti del panorama artistico internazionale che è pronta a mostrarvi la sua interessante collezione.

€ 399 pp

minimo 4 persone

LA QUOTA COMPRENDE

  • Cena del primo giorno (bevande escluse)
  • Visita con guida in accompagnamento sul Lago D’Orta e Isola dei Pescatori
  • Visita con guida in accompagnamento a Biella
  • Visita con guida in accompagnamento alla Fondazione Pistoletto
  • Tasse di soggiorno
  • Pernottamento per due notti con prima colazione inclusa (in hotel 4 stelle a Stresa o Verbania)

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Trasferimenti
  • Le mance
  • Gli extra di carattere personale e quanto non menzionato nella “quota comprende”
  • L’assicurazione contro annullamento viaggio facoltativa da richiedere all’iscrizione pari al 6% del costo complessivo del viaggio

TI STAI CHIEDENDO:

  • Ci sono alternative all’hotel 4 stelle? SI
  • Ammettendo una variazione di prezzo, posso decidere di fermarmi un giorno in più e aggiungere attività, tappe a richiesta e includere il servizio di trasporto ? SI
  • Il tour si effettua tutto l’anno? SI
  • Se non mangio pesce, ci sono alternative? SI
  • Si può prevedere un tour leader per tutta la durata del soggiorno? SI
[vc_button title="CONDIZIONI DI VIAGGIO" hidetitle="" size="medium" bgcolor="green" hideshadow="1" hidefilter="1" shape="nicdark_square" align="right" class="full_width" link="url:http%3A%2F%2Fjo-in.it%2Fcondizioni-di-viaggio%2F||target:%20_blank"]